Il gusto del nulla

July 19, 2010

Spirito opaco, un tempo innamorato della mischia,
la Speranza, il cui sprone attizzava il tuo ardore,
non vuol più cavalcarti! Sdràiati senza pudore,
vecchio cavallo che ad ogni ostacolo incespica!

Rassegnati, mio cuore, dormi il tuo sonno di bruto.

Spirito vinto, fiaccato! Per te, vecchio predone,
non ha più gusto l’amore, come non ne ha la disputa;
addio sospiri del flauto, canti degli ottoni!
piaceri, non tentate un cuore tetro e immusonito!

La primavera adorabile ha perduto ogni odore!

Ed il Tempo m’inghiotte minuto per minuto,
come la neve immensa un corpo irrigidito;
guardo dall’alto il globo rotondo e rifiuto
di cercarvi ancora in qualche tana il rifugio.

Valanga, vuoi portarmi con te nella caduta?

~ Baudelaire, “Les fleurs du mal”.

%d bloggers like this: