November 11, 2010

« L’ambito della comunità hacker l’ho visto, conosciuto e con lui sono cresciuto come un’esperienza partigiana, è diventata (per come la sento io sia chiaro) quando va bene un pezzo di coscienziosa società civile “conservatrice”. Se ripenso alla campagna “pubblicitaria” degli ultimi meeting mi vengono i brividi. Poca eresia, poca conflittualità nella lettura del mondo così come nella lettura della storia. » ~ From a hacker mailing list

%d bloggers like this: