March 27, 2011

« Una coscienza che soffre d’inflazione è sempre egocentrica, e conscia soltanto del proprio presente. E’ incapace di trarre lezioni dal passato, di comprendere quanto avviene nel presente, di trarre giuste illazioni sul futuro. E’ ipnotizzata da se stessa, e quindi non intende ragioni. E’ dunque votata a catastrofi che possono colpirla a morte. Inflazione significa, molto paradossalmente, che la coscienza diventa inconscia. Questo caso si verifica quando la coscienza si carica eccessivamente di contenuti inconsci e perde la facoltà di discriminazione, conditio sine qua non di ogni coscienza. »
~ “Psicologia e alchimia”, K.G. Jung.

%d bloggers like this: