La polenta

April 15, 2011

Canto l’alto infortunio, il fiero caso
e il doloroso e tragico accidente
sazio in cui di Polenta alfin rimaso
sen morì Orlando, paladin vivente.

[…]

Verso là, dove il suo appetito il tira
s’invia il famoso ed affamato Conte.
Giunge improvviso e vede un fuoco grande,
dieci pastori e rustiche vivande

[…]

quadra è la mensa, in cui sola s’innalza
una Polenta estrema tra le estreme
che quasi monte ha in sè più di una balza

[…]

Con quella forte e valorosa destra
ch’uccise Almonte, egli un gran pezzo prende
de la Polenta, e in essa ampia finestra lascia
e poi la sinistra anco vi stende
e l’una e l’altra man fatta maestra
svelle i bocconi e d’imboccarli attende.
Fremono i denti e quell’horribil bocca
e tranguggia e consuma ciò che tocca.

Sembrava già quella Polenta un monte
et hor dinanzi a lui tutta è finita.

[…]

Vuol cinger la cintura, ma non puote
giunger del suo gran ventre al vasto giro
si corca al fin per terra e si distende
immobil fatto e dal gran peso oppresso
e poi che di morir certo si rende
si duol de la fortuna e di se stesso
l’esser tanto temuto e celebrato
che giova Orlando a te, poscia ch’ha spenta
la tua vita famosa una Polenta?

%d bloggers like this: