May 22, 2011

« L’uomo conosce se stesso nella sola misura in cui conosce il mondo, di cui ha coscienza soltanto in se’, come ha coscienza di se’ soltanto in esso. Ogni nuovo oggetto, osservato bene, dischiude in noi un nuovo organo. Ma l’impulso maggiore ci viene dal prossimo, che ha il vantaggio di poterci comparare col mondo dal suo punto di vista, e percio’ raggiungere di noi una conoscenza piu’ vicina di quanto non sia possibile a noi stessi. Percio’, negli anni maturi, ho sempre attentamente osservato fino a che punto gli altri potessero conoscermi, per venire piu’ in chiaro su me stesso e sulla mia natura, in loro e su di loro, come in altrettanti specchi. » ~ Goethe

%d bloggers like this: