May 29, 2011

« In tutte le arti, sembra che il talento sia un avvicinarsi dell’artista all’oggetto da esprimere. Finché sussiste uno scarto, il compito non è assolto. Quel certo violinista suona benissimo la sua frase di violino, ma voi vedete i suoi effetti, li applaudite, è un virtuoso. Solo quando tutto questo sarà scomparso, quando la frase di violino non si distinguerà più dall’artista interamente perso in essa, il miracolo sarà avvenuto. Negli altri secoli, sembra che ci sia sempre stata una distanza fra l’oggetto e i più alti ingegni che ne discorrono. Ma in Flaubert, per esempio, l’intelligenza, che forse non era delle più grandi, cerca di diventare fremito di un battello a vapore, colore dei muschi, isolotto in una baia. Allora viene un momento in cui non si trova più l’intelligenza (neppure l’intelligenza media di Flaubert) e davanti a noi si ha il battello che procede “incontrando file di tronchi che si mettevano a oscillare seguendo il moto delle onde”. Quell’oscillare è intelligenza trasformata, incorporata nella materia. Essa giunge persino a penetrare nelle brughiere, nei faggi, nel silenzio e nella luce dei sottoboschi. Questa trasformazione dell’energia in cui il pensatore è scomparso e che trascina le cose dinanzi a noi non sarebbe forse il primo sforzo dello scrittore verso lo stile? »

« Ma […] il fatto che l’intelligenza non sia lo strumento più sottile, più potente, più appropriato per cogliere il vero è solo una ragione di più per cominciare dall’intelligenza e non da un intuitivismo dell’inconscio, da una fede prefabbricata nei presentimenti. E’ la vita che, poco a poco, caso per caso, ci permette di osservare che ciò che è più importante per il nostro cuore o per la nostra mente non ci viene insegnato dal ragionamento, ma da altre potenze. E allora è l’intelligenza stessa che, rendendosi conto della loro superiorità, abdica dinanzi a esse per via di ragionamento, e accetta di diventare loro collaboratrice e loro serva. E’ la fede sperimentale. »

~ “Contre Sainte-Beuve”, Proust.

%d bloggers like this: