Dilettanti

December 26, 2016

“Il Seicento e il Settecento segnarono l’apogeo della scienza amatoriale. In quei due secoli scienziati di professione come Isaac Newton furono l’eccezione e gentiluomini che praticavano la scienza a livello amatoriale come il suo rivale Gottfried Wilhelm Leibniz furono la regola. Gli scienziati dilettanti avevano la liberta’ di saltare da un’area della scienza a un’altra e di iniziare nuove attivita’ di ricerca senza attendere un’approvazione ufficiale. […] I musicisti dilettanti creano la cultura nella quale potranno fiorire i musicisti di professione. Gli atleti dilettanti, gli attori dilettanti e gli ambientalisti dilettanti migliorano la qualita’ della vita, propria e altrui. Scrittori dilettanti come Jane Austen e Samuel Pepys non fanno meno degli scrittori di professione come Charles Dickens e Fedor Dostoevskij per scandagliare le altezze e le profondita’ dell’esperienza umana. […] In quasi tutti i ceti sociali, sono i dilettanti ad avere piu’ liberta’ di sperimentare e di innovare. La frazione della popolazione formata da dilettanti e’ una buona misura della liberta’ di una societa’.”
~ “Lo scienziato come ribelle”, Dyson.

“Even the simple dilettante of a science diffuse just that sort of general interest in the subject which prepares for new pioneers the indispensable groundwork of a favorable predisposition in the public mind. True discoverers in any science know well what they owe to such mediation.”
~ Burkhardt

Advertisements
%d bloggers like this: